Fitness,  Gravidanza

Yoga in gravidanza, pochi minuti per rilassarsi e prendersi cura di sè!

Ciao mamme e papà, questo è il primo post che scrivo nel 2021, quindi, innanzitutto, buon anno a tutti. Come dicevo in altri canali, Facebook, Instagram, cerchiamo di essere positivi e sfruttiamo tutto ciò che lo scorso anno ci ha insegnato. Ci ha messo a dura prova, ma ci ha anche mostrato quanto siamo forti e in grado di affrontare tutto.

Oggi vorrei approfondire meglio con voi qualcosa che avevo solo accennato in altri post. In tantissime, leggendo il racconto del mio parto, (se ve lo siete perso lo trovate sbirciando tra i precedenti articoli), mi avete chiesto come sono riuscita a non ricevere nemmeno un punto, nemmeno una piccola lacerazione al perineo nonostante fosse il primo parto.

Io una risposta definitiva non so darvela, vi posso solo dire cosa ho fatto nei mesi precedenti la gravidanza e durante. Tutto è iniziato quattro anni fa, quando ho conosciuto Ilaria, istruttore yoga, che mi ha aperto un mondo, mi ha fatto appassionare in particolare ad una disciplina chiamata antigravity yoga che non sono più riuscita a lasciare. Fino a qual momento non avevo mai fatto assolutamente nulla di serio per il mio corpo. Ogni tanto andavo a correre, tante camminate, zumba, ma nulla di concreto. Ilaria mi ha fatto capire cosa volesse dire davvero prendersi cura di sè.

Mi ha fatto scoprire di avere un pavimento pelvico (io di pelvico conoscevo solo il movimento di bacino di Elvis) e mi ha resa più consapevole e forte lezione dopo lezione. Ricordo la sua faccia sconvolta quando le ho detto che non avevo totalmente la percezione di tanti miei muscoli. Mi ha spiegato soprattutto l’importanza di avere un pavimento pelvico allenato. Ah, per chi come me allora, non lo sapesse è l’insieme di muscoli, fasce e legamenti che chiudono in basso lo spazio addominale. E’ importante averlo forte, non solo per la pancia piatta, quella dipende da una moltitudine di altri fattori, ma soprattutto perchè contiene tutti gli organi interni della zona. Se è troppo rilassato si possono avere, tra l’altro, problemi di incontinenza, stitichezza, ed è fondamentale anche per una più veloce ripresa dopo il parto.

Tutte le varie forme di yoga, pilates sono fondamentali per prendere coscienza e controllo di questa zona del nostro corpo. In gravidanza ho cercato di controllarla e tenerla attiva con maggiore attenzione. Ho iniziato alla fine del primo trimestre con alcuni esercizi, variandoli con il passare delle settimane per adattarli al crescere della pancia e alle modificazioni che avvenivano nel mio corpo. Verso l’ultimo trimestre ho iniziato anche il massaggio del perineo, che consiglio a tutte, per rendere ancora più elastica l’area che sarebbe stata più stressata e sottoposta a stiramento durante il parto. Non ho avuto la fortuna di essere seguita da Ilaria perchè nel frattempo, da Monza, si è trasferita in Spagna per inseguire il suo sogno. Ha aperto una palestra, uno spazio tutto suo, un’oasi di benessere in cui ha convogliato varie discipline, ha continuato a studiare e a specializzarsi. Oggi registra anche video di yoga in gravidanza per la Mondadori, su Nostrofiglio.it.

Per tuttte quelle mamme che mi chiedono cosa fare per mantenersi attive e in salute durante la gravidanza, per avere un parto meno traumatico, per riprendere tono e forma fisica dopo, la mia risposta è solo una, fate yoga! Allenate quei muscoli che normalmente non considerate e ne vedrete i risultati internamente ed esternamente. E’ una disciplina adatta a tutti e tutte, non serve essere allenate o preparate fisicamente.

Ilaria, inoltre, adesso, tiene anche delle lezioni online singole e di gruppo. Solitamente non mi espongo così tanto, ma con lei so di poterlo fare perchè la conosco bene, perchè ho provato in prima persona i suoi allenamenti e sto vivendo i benefici di ciò che mi ha insegnato. Qui trovate tutti i link per contattarla, non esitate a farlo perchè sono certa non ve ne pentirete.

Facebook https://www.facebook.com/gina.paperina

Instagram https://www.instagram.com/flyhighag/

Sito web https://www.flyhigh-ag.com/it_IT/?fbclid=IwAR3QPek5ikJjPE8m7EpkQAr9kiXJYI5I_JXo3aBdVuuiTlsHxc30XW30kuk

3 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares